Scontrino Elettronico: Contributo fino a 250€ sull’acquisto di un nuovo registratore di cassa

2, Set, 2019 | Passepartout

Scontrino elettronico: contributo fino a 250 Euro per l’acquisto di un nuovo registratore di cassa.  

Oggi la prima scadenza per l’invio telematico corrispettivi giornalieri – periodo transitorio per i soggetti ancora sprovvisti di Registratore Telematico. 

Dal 1° luglio gli operatori Iva con volume d’affari superiore a 400.000 euro che effettuano cessioni di beni o prestazioni di servizi dovranno rilasciare al consumatore finale, al posto dello scontrino o della ricevuta fiscale, un documento con valenza solo commerciale memorizzando e trasmettendo i relativi dati all’Agenzia delle Entrate (articolo 17 del Dl n. 119/2018). 

In alternativa all’utilizzo dei registratori di cassa telematici, sarà possibile memorizzare e trasmettere alle Entrate i dati dei corrispettivi giornalieri tramite il nuovo servizio web dell’Agenzia, disponibile nell’area riservata del portale Fatture e Corrispettivi. 

Il “Decreto Crescita” (Dl n. 34/2019, convertito dalla legge n. 58/2019) ha previsto un periodo di moratoria delle sanzioni per i soggetti non in grado di trasmettere i corrispettivi giornalieri tramite Registratore Telematico nei termini stabiliti dalla norma.

La prima trasmissione avrà come competenza luglio 2019, e dovrà essere eseguita entro il 2 settembre 2019 (visto che il 31 agosto è sabato) e, come sopra citato, coinvolgerà i soggetti obbligati all’adozione dell’RT (ma ancora sprovvisti dello stesso) con volume d’affari superiore a 400.000 Euro.

Si tenga presente che l’invio conterrà i totali giornalieri e non il dettaglio di tutti i singoli “scontrini”.

Di seguito sono elencate le funzionalità che Passepartout ha già rilasciato il 10 agosto:

MEXAL – PASSCOM

  • Elaborazione dati contabili
  • Gestione dei corrispettivi elaborati e generazione del file telematico
  • Firma del file telematico tramite certificati Entrate (Entratel-Desktop Telematico) o dispositivo di Firma qualificata in possesso dell’utilizzatore
  • Invio Telematico integrato
  • Possibilità di import nella gestione di Mexal-Passcom di file telematici generati esternamente

HORECA – RETAIL

Su questi prodotti verrà implementata la generazione del file telematico frutto dell’elaborazione dei movimenti.

Questo file potrà essere alternativamente:

  • Trasmesso tramite le funzioni sopra riportate disponibili in Mexal o nella postazione contabile collegata al prodotto HORECA-RETAIL
  • Consegnato al proprio commercialista che provvederà alla trasmissione

 

Oltre alle funzioni di trasmissione integrata sopra indicate, ricordiamo che il file telematico può essere inviato direttamente dal cliente utilizzando il portale Fatture Corrispettivi attraverso il quale è possibile firmare il file apponendo il Sigillo dell’Agenzia delle Entrate (non occorre che il cliente disponga di dispositivi di firma).

Dalle informazioni in nostro possesso, una quota compresa tra il 40%-60% dei nostri clienti obbligati già dal 1 luglio, è ancora in attesa della consegna del Registratore Telematico.

Da ciò discende che la trasmissione tramite software durante il periodo transitorio, coinvolgerà un elevato numero di utilizzatori dei nostri prodotti ossia:

  • Tutti i commercialisti dotati di Passcom (ogni studio avrà almeno un dettagliante sprovvisto di RT o di procedure software in grado di eseguire la trasmissione)
  • Tutti i negozianti (con Retail o Mexal), alberghi (con Welcome) o ristoranti (con Menu) che non hanno ricevuto o non riceveranno per tempo il Registratore Telematico di ultima generazione.

 

E PER CHI NON RIENTRA ANCORA IN QUESTO DECRETO?

Artigiani, commercianti o attività che non raggiungono un volume d’affari superiore ai 400.000 Euro potranno sfruttare il classico scontrino e registratore di cassa fino al 1 Gennaio 2020, quando questo documento fiscale diverrà obbligatorio per tutti, indipendentemente dal fatturato.

Attendere che gli eventi facciano il loro corso senza muoversi per tempo non è la scelta migliore che puoi fare per la tua attività imprenditoriale.

Infatti, se non hai questo tipo di registratore di cassa, dal 1 gennaio 2020 non potrai più emettere scontrini e anche le ricevute fiscali saranno “fuorilegge”.

Cosa rischi se non ci pensi per tempo:

  • Rischi che la tua attività si BLOCCHI COMPLETAMENTE
  • Rischi di perdere il contributo di 250€ sull’acquisto di un nuovo registratore di cassa (sono stanziati dei fondi ma possono esaurirsi) – fonte Agenzia delle Entrate
  • Rischi di non trovare più macchine disponibili e di non poter aprire la tua attività i primi giorni del 2020.
  • Rischi di prendere delle multe salate.

 

Per i nostri clienti Passepartout abbiamo attivato un nuovo canale preferenziale proprio per ottenere le giuste informazioni a riguardo in modo da adeguarsi per tempo alle nuove normative di legge.

Molti dei nostri clienti hanno già approfittato di questa opportunità.

Se hai dubbi o ritieni che la tua azienda non sia ancora allineata alle nuove normative puoi contattarci all’indirizzo commerciale@monitoro.it

Analizzeremo le tue necessità per capire insieme se e come possiamo aiutarti.

MONITORO ~ INFORMATICA SINERGICA PER L’AZIENDA

TWITTER
LinkedIn
Facebook

  TI POTREBBE INTERESSARE…

Fine del supporto Windows 7

Microsoft mette fine al supporto per Windows 7! Che rischi si corrono?  Il 14 gennaio 2020 è una data significativa per chi usa ancora Windows 7 sui propri computer aziendali.  MICROSOFT ha annunciato da tempo che per Windows 7, lanciato sul mercato 10 ANNI fa,...

leggi tutto
X

Contattaci

* Letta l'informativa esprimo il consenso al trattamento dei miei dati personali al fine di essere ricontattato in merico alle informazioni richieste

Letta l'informativa : finalità commerciali/promozionali riguardanti prodotti/servizi/eventi forniti da MONITORO SRL mediante posta e/o telefono e anche attraverso sistemi automatizzati ( SMS, e-mail marketing/newsletter )